Studio MATER – Psicologo Psicoterapeuta Caserta

Studio MATER

Il MATER è uno studio di Psicoterapia Cognitivo Comportamentale e Psicoterapia Cognitiva di Terza Generazione che mira a migliorare la qualità della vita delle persone e ad affrontare e risolvere i problemi psicologici che generano sofferenza. Lo scopo del percorso di Psicoterapia è quello di fare luce sui processi di pensiero disfunzionali che perpetuano il dolore psicologico per anni ed anni, spesso per tutta la vita, anche quando l’evento che ha causato quel dolore fa oramai parte del passato. Insieme al paziente, in un’atmosfera motivante di cooperazione, si individuano le cause che hanno generato la sofferenza e si analizzano i motivi per cui questa sofferenza si protrae nel tempo. La psicoterapia determina una “seconda nascita”, da qui la scelta di utilizzare il termine MATER, più sana, più consapevole, maggiormente in linea con noi stessi e con i nostri desideri. Un’autentica rinascita.

La scelta di un approccio terapeutico multidisciplinare deriva dai risultati scientifici delle ricerche Evidence Based: a seconda dei casi clinici è più funzionale utilizzare determinate terapie rispetto ad altre, in termini di velocità e qualità di obiettivi terapeutici raggiunti. Ecco perché si terrà conto della tipologia di disturbo, delle competenze cognitive e metacognitive, della motivazione, della relazione terapeutica e di altri elementi fondamentali per l'elaborazione sia della concettualizzazione del caso che dell'intervento terapeutico vero e proprio.

Da dove si parte?

La Psicoterapia Cognitiva è, ad oggi, la Terapia più breve ed efficace. E’ continuamente aggiornata e si avvale di molte altre branche per essere pienamente completa, come la medicina e la meditazione. Per il  punto di partenza (l’inquadramento del caso) vengono utilizzati i principi della Psicoterapia Cognitiva Evoluzionista che nel corso degli anni è stata elaborata fino allo sviluppo della Terapia Metacognitiva Interpersonale. In questo modo è possibile comprendere in che modo “funziona” il paziente, dentro di sé e in relazione agli altri. Questo step è fondamentale per costruire quella che viene definita “Alleanza Terapeutica” e per la comprensione profonda di “cosa” ci ha portato e ci porta a soffrire. Durante tutta la Terapia si manterrà alta questa consapevolezza e si avvierà lo sviluppo di processi più funzionali, maggiormente legati al benessere e alla calma interiore.

Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Ognuno di noi ha un proprio modo di pensare e di agire che condiziona inevitabilmente le proprie emozioni. In alcuni casi questo "schema" può involontariamente provocare emozioni negative e malessere.

Con la Psicoterapia Cognitivo Comportamentale ti aiutiamo a capire quali sono i pensieri, gli schemi e quindi le abitudini dannose che determinano e mantengono la sofferenza. La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale agisce su emozioni, pensieri e comportamenti con l'obiettivo di migliorare la visione di se stessi, degli altri e del mondo, mantenendo una maggiore sintonia con i propri valori e facilitando il raggiungimento dei propri obietti.


PSICOTERAPIA COGNITIVO-COMPORTAMENTALE

Cos’è la Psicoterapia Cognitivo – Comportamentale

La Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale pone le sue basi su studi clinici e scientifici ed è riconosciuta come il trattamento più efficace per i disturbi d’ansia, il panico e la depressione, con risultati talvolta migliori del trattamento farmacologico. Gli studi scientifici sul trattamento di questi disturbi hanno mostrato che se si raggiunge una modificazione profonda dei pensieri disfunzionali si hanno anche meno probabilità di ricadute in futuro.

Lo scopo della terapia, che tipicamente ha una durata breve-media a seconda del tipo di problematica, è quello di alleviare la sofferenza psicologica ed emotiva attraverso il cambiamento degli schemi mentali e dei comportamenti controproducenti.

Nella parte cognitiva vengono analizzate le reazioni emotive e comportamentali alle varie situazioni della vita. Queste reazioni sono determinate dal modo in cui interpretiamo queste situazioni e dal significato che diamo a quello che accade. Per questo si imparerà a riconoscere il proprio modo di interpretare le cose, e quindi a integrare e modificare i pensieri automatici, le convinzioni profonde e gli schemi appresi nell’arco della vita, che sono la causa dei sintomi riportati dal paziente.

Se volessimo spiegarlo in parole molto semplici, potremmo affermare che "non sono gli eventi a creare e mantenere i problemi psicologici, emotivi e di comportamento, ma piuttosto il modo in cui noi li percepiamo".

La Terapia Cognitivo Comportamentale è utile per bambini, adulti e anziani. Per gli adulti si possono ottenere ottimi risultati nei casi di depressione, ansia, insonnia, attacchi di panico, disturbi alimentari (anoressia e bulimia), disturbi psicosomatici e cefalee, dipendenze da sostanze e nuove dipendenze (internet, gioco d’azzardo). Gli stessi risultati si sono ottenuti per i casi di disfunzioni sessuali, problemi di coppia e problemi di bassa autostima.

Nei bambini e adolescenti è invece particolarmente indicata per problematiche relative a timidezza e ansia da separazione, disturbi del comportamento, ADHD iperattività e disturbi dell’attenzione, disturbi emotivi e dell’apprendimento, disagio scolastico ed anche autismo. Il lavoro con i bambini viene affiancato al lavoro con gli adulti attraverso Training informativi e formativi rivolti ai genitori e alle altre figure di riferimento.

CONTINUA A LEGGERE